Soci Fondatori

COMPETENZE, IDEE, ESPERIENZE E NON MENO DI 100MILA EURO PER FAVORIRE LO SVILUPPO E LA SOSTENIBILITÀ DELLA FONDAZIONE.

Santa Maria alla Sanità e San Severo

Santa Maria alla Sanità e San Severo

Dai primi anni ’80 le comunità parrocchiali di Santa Maria e San Severo alla Sanità hanno reso fruibili tutti i loro spazi e hanno intensificato azioni tese alla promozione del capitale umano. I parroci che nel tempo si sono succeduti, hanno avviato azioni pastorali ed operative che, in trent’anni, hanno edificato una macchina organizzativa permettendo il rilancio di alcuni luoghi affascinanti e misteriosi del Rione Sanità. L’occasione di essere socio fondatore della Fondazione, permette alla comunità cristiana, di continuare ad essere, anche nel futuro, “la fontana del villaggio” alla quale tutti, senza distinzioni, potranno continuare ad attingere.

L’Associazione “L’Altra Napoli Onlus – Associazione Napoletani Dentro

L’Associazione “L’Altra Napoli Onlus – Associazione Napoletani Dentro”

Dal 2005 ha avviato una serie di programmi di intervento per il percorso di riqualificazione urbanistica e di riscatto sociale fra i quelli spiccano quelli che vedono come protagonisti i giovani del Rione.L’Altra Napoli ha portato in molti progetti le competenze e professionalità dei propri soci, collegando aziende ed istituzioni private per il finanziamento delle idee. L’ente nasce da una storia di dolore, quella dell’omicidio dell’ingegnere Emilio Albanese che è stata vissuta dai figli, ed in particolare da Ernesto fondatore e presidente dell’associazione, come una storia feconda di bene, così come capita ogni qual volta il dolore non si chiude, in se stesso, ma incontra ed abbraccia altre difficili esperienze.

L’Associazione “La Fondazione Pasquale di Costanzo

La Fondazione Pasquale di Costanzo

Ente costituito nei primi anni sessanta, il cui Presidente è il grande violoncellista Giacinto Caramia, per dare sostegno alla formazione di giovani in ambito musicale, ha deciso di riversare il suo patrimonio in quello della nascente Fondazione per meglio continuare la sua mission: sostenere i meno fortunati ed i più piccoli nel rapporto con la musica. Questa Fondazione si è sentita a casa nella nascente Fondazione San Gennaro ed è pronta, fra l’altro, nel rafforzare, implementare, e sostenere, soprattutto alla Sanità, l’esperienza dell’Orchestra sinfonica Sanitansamble.

L’Associazione “Grimaldi Onlus

La Fondazione Grimaldi

Nota a tanti napoletani per il determinato impegno soprattutto a sostegno dei bambini della nostra città, Nota ai giovani del Rione Sanità per aver permesso loro di conoscere le più belle città del mediterraneo (il viaggio come momento di crescita). La Fondazione Grimaldi ha scelto di accompagnare in modo particolare il Rione Sanità semplicemente perché lì, come in pochi altri luoghi, batte il cuore della città, dove si conservano le tradizioni, la “veracità” del popolo napoletano, le origini di tutte le sue caratterizzazioni, il coacervo delle sue qualità e delle sue disgrazie.

L’Associazione “Caronte & Tourist

Caronte & Tourist

La sfida armatoriale della Caronte S.p.A. e della Tourist Ferry Boat S.p.A. comincia, parallelamente, il 19 giugno 1965, giorno in cui la nave Marina di Scilla, della società Caronte, effettua il viaggio inaugurale sullo Stretto di Messina, collegando, in alternativa alle Ferrovie dello Stato, i porti di Messina e Reggio Calabria. Azienda abituata come “Noi del Rione Sanità” a ricercare nelle tradizioni le radici per il futuro.

Feudi di San Gregorio

Feudi di San Gregorio

Fondata nel 1986, Feudi di San Gregorio è oggi il marchio simbolo del rinascimento enologico del meridione d’Italia e di una cultura del bere volta a riscoprire l’identità dei sapori mediterranei. Salvaguardare la tradizione ricercandone tutte le potenzialità. Oggi Feudi di San Gregorio è – e vuole essere sempre di più – un luogo d’incontro, di confronto, di conoscenza, di meditazione, un laboratorio di idee e cultura. Entrare nella Fondazione di Comunità San Gennaro significa perpetrare l’obiettivo di salvaguardia attraverso le risorse umane.

L’Associazione Co-Operazione San Gennaro

L’Associazione Co-Operazione San Gennaro

Associazioni e cooperative costituite in prevalenza dai giovani del Rione Sanità abituate a lavorare in rete, stanno esprimendo, in questi ultimi anni, una notevole capacità di affrancarsi dal disagio. Possiamo tranquillamente affermare che questa interessante “squadra” di soggetti – che ha innescato un percorso di cambiamento partendo dal basso – ha Saputo esprimere, il consigliere di amministrazione più esperto nell’indicare i bisogni del territorio.

la Rete San Gennaro Gli imprenditori del Rione

La Rete San Gennaro gli imprenditori del Rione

Hanno scelto un’economia finalmente civile, ossia preoccupata innanzitutto della felicità dell’uomo, della ricchezza universale e dunque da condividere. Sono convinti che solo una “cultura nuova”, attenta soprattutto alla formazione di ogni singola persona, potrà generare questa “nuova economia”, capace di anteporre ad ogni altra priorità l’aiuto alle persone più deboli ma depositarie del futuro. In questa particolarissima compagine la fantasia regna sovrana:

rete commercianti

  • Pronike Srl.: Pierfrancesco Capaldo
  • Farmacia Mele: Ersilio Mele
  • La Taverna di Totò pizzeria friggitoria: Francesco Rej
  • Tabaccheria Ge.Vi.: Vittorio Genovese
  • Pizzeria Concettina ai Tre Santi: Antonio Oliva
  • Caffè Raffaella: Pasquale Tassari
  • Pasticceria Poppella: Ciro Scognamillo
  • P. Esposito e figli dal 1936, Taralificio Esposito Sas: Esposito Domenico
  • Macelleria Vittozzi
  • Tricolle Viaggi
  • Brillantinastore
  • Gallucci Mario
  • Il piccolo bazar Antonio Sarracino
  • Bar Principe
  • Pizzeria Oliva da Carla e Salvatore
  • Diva parrucchiere
  • Giovinetti da Napoli a Marrakech
  • Le iene lingerie
  • Desalb profumeria
  • Pizzeria Alberto e figli
La Fondazione Vismara:

La Fondazione Vismara

La Fondazione Peppino Vismara opera dal 1980 nel supporto allo sviluppo di servizi socio-assistenziali ed educativi gestiti da organizzazioni senza scopo di lucro e finalizzati a dare risposte innovative e qualificate ai bisogni di fasce deboli di popolazione, con particolare riguardo alle esperienze lombarde e del sud Italia.

Nel 2006 ha creduto ai primi passi delle neonate cooperative la Paranza e gli Iron Angles. Oggi entrando come socio fondatore nella Fondazione San Gennaro ha deciso di continuare e rafforzare un rapporto di collaborazione col Rione.

La Fondazione Alberto e Franca Riva

La Fondazione Alberto e Franca Riva

La Fondazione Riva da più di un anno segue il Rione Sanità come solo un amico sa fare, mettendo a disposizione le loro competenze per sostenere progetti operativi sul territorio. Hanno portato indono al Rione Sanità “il granellino di senapa”, quello che nel Vangelo viene definito come il seme più piccolo al mondo, da cui può nascere l’albero più grande della Terra.

Famiglia Buonafede

Famiglia Buonafede

La Famiglia Buonafede è una storia di una famiglia di imprenditori che nasce all’interno del Rione Sanità. La Signora Carmela La Hara Buonafede, in quegli anni, apre, nel quartiere, un’attività di tintoria che in breve diventa una lavanderia. Quando il figlio Giuseppe prende le redini dell’attività, si trasforma, prima, in una catena di negozi aperti in vari punti della città, poi in una piccola attività industriale e poi negli anni ’60/’70, in una vera e propria industria, allora allocata nel Real Albergo dei Poveri di Piazza Carlo III.
In quegli anni Giuseppe Buonafede introduce in Italia una assoluta novità: il noleggio a terzi della biancheria per alberghi e ristoranti.
Le attività descrite sono diffuse sul territorio nazionale da (Bologna a Palermo), ed attualmente danno lavoro, direttamente, a circa 400 persone.
Nicola, e la sua famiglia, non hanno mai dimenticato il Rione Sanità e hanno con entusiasmo aderito, come soci fondatori, alla Fondazione San Gennaro.

Fondazione De Balde

Fondazione De Balde

La Fondazione “Dott. Nicola Iannuzzi Guerrero de Balde” (FDB per brevità), è l’ultima entrata nella platea sociale della Fondazione San Gennaro.
La FDB nasce per volontà degli eredi del grande pittore francese Degas il cui nonno aveva trovato riparo a Napoli fuggendo dalle turbolenze della rivoluzione del 1789. Bene, la Famiglia Degas viveva in Calata Trinità Maggiore, nei pressi di piazza del Gesù, nel palazzo Pignatelli, che i napoletani conoscono come palazzo Degas o, con mirabile storpiatura dal francese, come palazzo “do’ Gas”!
Negli anni ’90, in onore del dottor De Balde, la Famiglia intese dedicargli un ente a cui affidare la custodia di due prestigiosi appartamenti siti in quel palazzo da destinare a ricovero per i bambini disagiati vittime di abusi e di violenza.
Negli anni in una di quelle case ha trovato stabile accoglienza una Cooperativa sociale, Il Grillo Parlante, la cui mission è proprio quella di fungere da casa-famiglia per l’accoglienza dei bimbi disagiati, l’altro immobile, messo a reddito, creava risorse a sostegno delle attività della prima. I due appartamenti, sia pure indirettamente, entrano a far parte degli asset della Fondazione San Gennaro senza che si abbandoni, anzi esaltandola, l’originaria vocazione per cui si costituì la FDB, ampiamente coincidente con gli obiettivi su cui la prima è nata.