Donare

La Sanità è un quartiere magico, ricco di risorse, ma anche di sofferenze. È come una nobildonna, magnifica, ma ferita. La bellezza dei suoi tratti, la ricchezza dei suoi gioielli, la finezza delle sue trine restano inalterabili dal tempo, ma, parimenti, si scorgono sul suo viso i segni profondi di un dolore altrettanto perenne.

Il Rione Sanità sollecita una risposta.

Da qualche anno nel Rione si è ripreso a far musica, teatro, danza… c’è ormai la consapevolezza che Napoli va ricostruita e restaurata, nelle cose e nello spirito. La tutela e la valorizzazione del patrimonio storico artistico, per noi del Rione Sanità, non sono una divagazione per anime belle o un imperativo costituzionale, sono soprattutto la chiave per riscoprire un antico modello di sviluppo umano ed economico.

Vogliamo creare opportunità e un patrimonio permanente destinato a rispondere ai bisogni della comunità locale.

Partecipa al cambiamento, sostieni i nostri progetti:

 

1000x1000
Mille x Mille

Dona ORA un volto nuovo alla Sanità

Incrementa il Fondo Patrimoniale

 

 

 


Fondazione di Comunità San Gennaro
San Gennaro Card
sanità- ottieri
Arte Genera Arte

 

 

 

 

 

 

 

 

SCOPRI QUALI SONO  LE AGEVOLAZIONI FISCALI CHE LO STATO ITALIANO RISERVA A CHI DONA
Il sistema tributario italiano prevede numerose agevolazioni fiscali, per i contribuenti che effettuano erogazioni liberali a favore di enti dalla particolare rilevanza sociale, come quelli appartenenti al settore del non profit, comunemente detto anche “terzo settore”, sia sotto forma di detrazioni d’imposta che come deduzioni dal reddito imponibile Irpef. Sia che l’agevolazione consista in una detrazione d’imposta che in una deduzione dal reddito imponibile è possibile farla valere in occasione della dichiarazione dei redditi (modello 730, modello UNICO) indicando al proprio commercialista il nostro Codice Fiscale 07953121212

Quando spetta lo sconto fiscale e in che misura per PERSONE FISICHE
Per le erogazioni in denaro, è possibile avvalersi, in alternativa, di una delle seguenti agevolazioni:
a) deducibilità nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato,fino all’importo massimo di 70.000 euro
b) solo le erogazioni in denaro, detrazione dall’IRPEF del 19% dell’erogazione (calcolata sul limite massimo di 2.065,83 euro)

RIFERIMENTO NORMATIVO
D.L. 35/2005 – art. 14, comma 1 – e successive modificazioni e integrazioni
TUIR – art. 15, comma 1, lett. i-bis)
FONTE – AGENZIA DELLE ENTRATE

Quando spetta lo sconto fiscale e in che misura per le IMPRESE
Per le erogazioni in denaro, è possibile avvalersi, in alternativa, di una delle seguenti agevolazioni:
a) deducibilità nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, fino all’importo massimo di 70.000 euro;
b) deducibilità, ma solo per le erogazioni in denaro, dal reddito di impresa dichiarato nella misura massima di 2.065,83 euro o del 2% del reddito di impresa dichiarato.

RIFERIMENTO NORMATIVO
D.L. 35/2005 – art. 14, comma 1 – e successive modificazioni e integrazioni
TUIR – art. 100, comma 2, lett. h)
FONTE – AGENZIA DELLE ENTRATE