BANDO INCLUDERE: 35.000 EURO per inclusione dei minori disabili nel Rione Sanità

Inclusione dei minori disabili nel Rione Sanità di Napoli

Finanziamento messo a bando: € 35.000,00

Scadenza: 28 febbraio 2018

 

I bambini e gli adolescenti con disabilità sono troppo spesso invisibili – nelle statistiche, nelle politiche, nella società. Purtroppo ancora oggi i minorenni con disabilità sono spesso al di fuori della portata dei Servizi, con la conseguente riduzione delle opportunità di partecipare alla vita delle loro comunità. Sotto il grande cappello della disabilità ritroviamo un corollario di termini strettamente connessi che tendono ad esprimere significati simili ma non uguali tra di loro, come: handicap, diversamente abile, menomazione, minorazione, incapacità, malattia, limitazione, ecc. Chiunque vive e lavora a stretto contatto con la disabilità ne percepisce la complessità, la dinamicità, la trasversalità. Di per sé la disabilità assume due prospettive diverse: la prima afferisce al mondo medico-sanitario che concerne anormalità fisiologiche e psicologiche; l’altra di natura sociale che considera gli svantaggi causati dall’ambiente fisico e sociale, che impediscono l’inclusione. Il rischio di ghettizzazione quando si parla di disabilità è dietro l’angolo e, sempre più spesso, viene considerata limitante per chi la vive e per chi ci convive.

La disabilità, comunque, in nessun modo e a nessun livello può essere assunta come criterio di separazione tra i bisogni dei bambini o considerata un colore con il quale dipingere una parte dei minori o, peggio, un contenitore nel quale collocare indistintamente tutti i problemi che può comportare. Non ci sono bisogni speciali per bambini «speciali», ma soltanto bisogni maggiori. Sono le condizioni di svantaggio, uniche e specifiche, che li pongono spesso in situazioni da esigere ulteriori attenzioni.

Da qui la necessità di creare i presupposti per dar vita ad una vera inclusione tra i bambini che superi ogni barriera ed educhi alle differenze.

 

La Fondazione di Comunità San Gennaro Onlus con il Bando “In©Ludere” intende concentrare gli interventi sull’Inclusione dei minori disabili nel Rione Sanità di Napoli. La Fondazione mette a disposizione alcuni spazi interni all’Ipogeo della Basilica del Buon Consiglio a Capodimonte al fine di promuovere strategie e realizzare attività a favore dei minori disabili per favorire la loro partecipazione.

Saranno ammesse alla fase di istruttoria e di valutazione le proposte di progetto promosse e presentate da Enti del Terzo Settore in rete con altri soggetti interessati alla sperimentazione di soluzioni innovative per l’inclusione dei minori disabili.

 

Saranno privilegiati gli interventi:

  1. volti all’abbattimento delle barriere culturali;
  2. che promuovano occasioni di inclusione sociale dei minori svantaggiati;
  3. c) che garantiscano l’autosostenibilità nel tempo;
  4. d) che saranno capaci di attrarre un discreto cofinanziamento.

 

Possono presentare Proposta di Progetto, in qualità di “Soggetto Responsabile” tutte le organizzazioni senza scopo di lucro, aventi una delle seguenti forme:

  1. a) Associazione (riconosciuta o non riconosciuta);
  2. b) Cooperativa sociale o loro consorzi;
  3. c) Ente Ecclesiastico;
  4. d) Fondazione;
  5. e) Impresa sociale.

 

Le Proposte di Progetto dovranno essere presentate da partnership costituite da almeno due soggetti di cui uno con sede legale e/od operativa nel Rione Sanità, che assumeranno un ruolo attivo nella co-progettazione e nell’implementazione del progetto.

Ogni partnership individua un “Soggetto Responsabile”, che coordinerà i rapporti tra i diversi Soggetti della Partnership con la Fondazione e si farà carico della rendicontazione tecnica e finanziaria.

 

Le Proposte di Progetto dovranno essere presentate da partnership costituite da almeno due soggetti di cui uno con sede legale e/od operativa nel Rione Sanità, che assumeranno un ruolo attivo nella co-progettazione e nell’implementazione del progetto.

Ogni partnership individua un “Soggetto Responsabile”, che coordinerà i rapporti tra i diversi Soggetti della Partnership con la Fondazione e si farà carico della rendicontazione tecnica e finanziaria.

Sono considerate ammissibili (e quindi sottoposte alla successiva fase di valutazione) tutte le Proposte di Progetto che

  1. siano debitamente compilate utilizzando l’apposito formulario in allegato (All. B);
  2. siano corredate dei seguenti documenti:
  3. Atto Costitutivo (nella forma di atto pubblico o scrittura privata autenticata o registrata) e Statuto del Soggetto Responsabile, ove previsti;
  4. Ultimi due Bilanci d’esercizio approvati (o Rendiconti Finanziari) del Soggetto Responsabile;
  5. Curriculum dell’Ente con l’indicazione puntuale di progetti similari;
  6. Autocertificazione antimafia per il Soggetto Responsabile e per ciascuno dei Soggetti della Partnership (ad eccezione dei soli enti pubblici) compilata in tutte le sue parti;
  7. Nel caso di sede operativa, inviare apposita documentazione (es. utenze, contratti di locazione, contrattualistica relativa al personale) che comprovi l’effettiva operatività della sede, nella circoscrizione Stella, da almeno 10 mesi prima della pubblicazione del seguente bando;

Costituisce condizione di ammissibilità al Bando la presentazione dei summenzionati documenti. Non saranno accettate integrazioni successive.

La Fondazione è in ogni caso dotata di assoluta discrezionalità nella valutazione in ordine alla sussistenza e/o rilevanza dei requisiti di ammissibilità e non ammissibilità.

 

Le Proposte di Progetto, corredate di tutta la documentazione richiesta, pena l’esclusione, devono essere compilate e consegnate a mano al seguente indirizzo: Via Capodimonte, 13 – 80136 Napoli oppure inviate mediante Posta Elettronica Certificata all’indirizzo: amministrazione@pec.fondazionesangennaro.org

Entro e non oltre le ore 14:00 del giorno 28 febbraio 2018.

 

Per ulteriori chiarimenti, si prega di scrivere esclusivamente al seguente indirizzo email

info@fondazionesangennaro.org

 

CLICCA QUA PER  SCARICARE GLI ALLEGATI 

 

 

PIAZZETTA S.SEVERO A CAPODIMONTE, 81 – 80136 NAPOLI

tel./fax. – 081.4421518 – www.fondazionesangennaro.org

www.altranapoli.it

 

Piazza Sanità 14

80136 – Napoli, Italia

BIC : BCITITMX

IT50 A033 5901 6001 0000 0075 799

Tel./fax: (+39) 081 744 3714

info@fondazionesangennaro.org

www.fondazionesangennaro.org

Comitato Promotore della Costituzione della Fondazione di Comunità Locale

San Gennaro

Per contatti telefonici: 081/195 71624;

dalle ore 9.30 alle 13.30