11 Aprile: Sabato Santo

PAROLA DI DIO

Inno

Un oscuro silenzio sul mondo,
grave notte incombeva sui cuori:
s’era spenta la luce e la fede,
ora il Verbo taceva sepolto.

E gli Apostoli erano spersi,
quale nave portata dai venti;
e le donne piangenti il Trafitto
apprestavano riti di morte.

“Rifarò in tre giorni il mio Tempio!”:
la solenne promessa del Cristo
ricordavano, attenti, i nemici,
che disposero guardie al sepolcro.

Solo tu, Desolata, credevi:
solo tu attendevi implorando
che la Vita tornasse dai morti,
nuovo Giorno, speranza d’eterno.

Dei credenti tu Madre, e di Pasqua

Luminoso cammino alla Chiesa:
fa’ che noi rinnoviamo con gioia
il tuo “sì”, professando la fede.

A te, Padre potente, sia gloria,
a te, Figlio, che vinci la morte,
a te, Spirito, fonte di vita:
dai redenti a voi salga la lode.
Amen!

 

PREGHIAMO

È il giorno del silenzio Padre buono. È il giorno dell’attesa. È il giorno del vuoto. Avvertiamo il vuoto delle nostre città, delle piazze e delle vie… Avvertiamo IL VUOTO dei nostri cuori, appesantiti dal dolore.

Donaci di vivere l’attesa in questo giorno, Padre dell’amore.

Donaci di rimanere accanto a chi ha il cuore vuoto.

Rendi questo silenzio abitato dal pensiero a tutti coloro che sono ‘andati avanti’, a coloro che abbiamo incontrato nella vita e ci hanno lasciato.

A tutti i morti di questi giorni.

A tutti i morti delle guerre e della violenza umana.